Solare termico

Gli impianti solari termodinamici CSP (Concentrating Solar Power) concentrano la luce solare in specchi che la convertono in calore.

Il calore generato porta ad alte temperature particolari fluidi (HTF) che raggiungendo i 400° Celsius, mettono in moto le turbine del generatore per la produzione di energia elettrica.

La differenza tra queste centrali e quelle fotovoltaiche, risiede nel fatto che lavorano anche in giornate nuvolose o la notte grazie alla possibilità di accumulo del calore in appositi serbatoi.

La quantità di energia elettrica prodotta dipende dalla direzione dell’irraggiamento solare, infatti questa tecnologia per essere efficiente deve convogliare solo fasci di luce diretti.

La taglia di questi impianti va dai 10 ai 150MW e per realizzarli occorre una superficie di circa 5Ha per MW installato.

Gli impianti a concentrazione solare CSP sono particolarmente indicati nei paesi del Sunbelt, ovvero in zone dove le temperature raggiungono livelli molto alti e gli spazi sono molto ampi.

Queste centrali vengono realizzate principalmente da grosse utility che devono produrre alti quantitative di energia elettrica.

Le principali tecnologie sono le centrali solari a specchi con parabole che rappresentano circa il 90% delle centrali CSP installate, e le centrali specchi con torre centrale che coprono il 10% del mercato.

Talvolta il solare a concentrazione termodinamico viene abbinato all’utilizzo di gas naturale dando origine a sistemi ibridi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>